La borsa svizzera sta ampliando ulteriormente i guadagni: alle 15.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 9977,84 punti, in progressione dello 0,76% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,59% a 12'125,24 punti.

L'atmosfera generale è favorita dalla speranza di passi avanti nei colloqui in corso a Washington fra rappresentanti di Stati Uniti e Cina in merito alla vertenza commerciale fra i due paesi, nonché dalla prospettiva di un compromesso fra Ue e Regno Unito in merito alla Brexit.

Per quanto riguarda i singoli allungano ulteriormente il passo i bancari UBS (+3,31%) e Credit Suisse (+3,32%). Dinamici si stanno rivelando anche i valori più sensibili alla congiuntura quali ABB (+1,66%) e LafargeHolcim (+1,99%). In ordine sparso si muovono invece i pesi massimi difensivi Nestlé (-0,84%), Novartis (+1,05%) e Roche (+0,50%). SGS (+3,20%) beneficia di una raccomandazione di Vontobel.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.