Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Continua a muoversi in territorio negativo anche nel pomeriggio la Borsa svizzera: le perdite si sono ampliate con la pubblicazione del Pil americano relativo al secondo trimestre, inferiore alle attese. Verso le 15:00 l'indice dei valori guida SMI era in calo dello 0,75% a 6173,8 punti, quello complessivo SPI dello 0,77% a 5464,98 punti.
In coincidenza dell'annuncio dagli Usa, la Borsa svizzera ha registrato un ulteriore calo. Tutti in rosso i pesi massimi difensivi: Nestlé (-0,87%), Roche (-1,03%) e Novartis (-1,18%). Tra gli assicurativi, perdite maggiori all'1% sono state segnate da Swiss Re (-1,31%). Zurich Financial è sceso dello 0,87%.
In rialzo invece Cs Group (+0,10%), Actelion (+0,21%), Transocean (+0,94%) e UBS (+1,31%). L'unico bancario in calo è Julius Bär (-1,68%). Con una contrazione del 2,26%, Holcim è il titolo che registra la maggiore perdite tra le blue chip.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS