Navigation

Borsa svizzera: ancora in positivo

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 luglio 2012 - 15:29
(Keystone-ATS)

Anche nel pomeriggio la Borsa svizzera rimane in positivo: alle 15:15 circa l'indice dei titoli guida SMI cresceva dello 0,11% a 6'154,08 punti e quello allargato SPI saliva pure lo 0,11% a 5'699,62 punti.

I guadagni hanno subito una lieve flessione a causa dei dati forniti dalla JPMorgan: il gruppo ha annunciato una perdita di 4,4 miliardi di dollari nel suo chief investment office (Cio), superiore alle stime. La banca chiude così il trimestre con un utile netto in calo a 4,96 miliardi di dollari da 5,43 dello stesso periodo dell'anno scorso. JPMorgan ha anche rivisto al ribasso l'utile netto dei primi tre mesi, ridotto di 459 milioni di dollari a 4,92 miliardi da 5,38.

Sempre negli Stati Uniti, l'indice dei prezzi alla produzione che ha segnato a giugno un aumento mensile dello 0,1%, contro attese di un -0,4%. È il primo incremento in quattro mesi.

Sul mercato elvetico, i titoli in maggiore rilievo risultano Richemont (+2,38%), Adecco (+1,49%) e Actelion (+1,40%). Male invece Holcim (-0,19%), SGS (-0,59%) e UBS (-1,05%). Contrastai gli altri bancari, con Credit Suisse che cala dello 0,18% e Julius Bär che sale dello 0,74%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?