Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Avvio in lieve crescita per la Borsa svizzera, dopo i consistenti guadagni fatti registrare ieri sulla scia delle parole di Mario Draghi. Il presidente della Banca centrale europea ha indicato di essere pronto a tutto per salvare l'euro. Alle 09.20 circa il listino principale SMI è a quota 6292,36, in aumento dello 0,23%. L'indice allargato SPI segna 5820,97 punti (+0,24%).

Anche Wall Street ha reagito positivamente ieri. Il Dow Jones è salito dell'1,67% a 12.887,93 punti, mentre il Nasdaq è cresciuto dell'1,37% a 2893,25 punti. Lo stesso vale per la piazza giapponese stamane. La Borsa di Tokyo ha terminato con un netto rialzo. L'indice Nikkei ha guadagnato l'1,46% a 8566 punti.

Sulle altre principali piazze europee, a Milano l'indice Ftse Mib in avvio guadagna lo 0,75% a 13.309 punti. A Londra l'indice FTSE 100 avanza dello 0,25% 5587,33 punti. Alla Borsa di Francoforte il Dax sale dello 0,35% a 6606,42 punti e a Parigi l'indice Cac 40 segna un incremento dello 0,28% a 3216,11 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS