Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Apertura positiva per la borsa svizzera: alle 09.15 l'indice dei valori guida SMI segnava 6637,20 punti (+0,77% rispetto a venerdì), mentre il listino globale SPI era in crescita dello 0,71% a 5734,42 punti.
Il mercato è influenzato dalla chiusura delle borse asiatiche (a Tokyio il Nikkei ha terminato in progressione dell'1,22% a 10'868,41 punti), sulla scia dei dati sulla crescita del Pil in Cina, pari a +8,7% nell'intero 2009 e a +10,7% nel trimestre ottobre-dicembre. Wall Street ha per contro terminato in rosso (Dow Jones -1,14% a 10'630,08 punti, Nasdaq -1,26% a 2.291,25 punti, S&P500 -1,06% a 1138,04 punti), ma i futures sono positivi.
L'attenzione degli investitori sarà rivolta oggi ai risultati aziendali della banca americana Goldman Sachs, che potrebbero influenzare anche il corso degli istituti svizzeri, e ai dati congiunturali dell'indice Fed di Philadelphia.
In Svizzera in evidenza sono i farmaceutici Novartis (+0,72%), che ha chiesto l'omologazione negli Usa del suo preparato FTY720 contro la sclerosi multipla, e Roche (+1,08%), che ha pubblicato dati positivi riguardo al suo medicinale antitumorale Xeloda. Nel mercato allargato sono state accolte molto bene le ultime informazioni sui primi nove mesi dell'anno di Logitech (+3,28%).
Avvio in rialzo anche per gli altri mercati europei. A Francoforte il Dax è in aumento dello 0,46% a 5878,24 punti, a Londra l'indice FTSE-100 segna un progresso dello 0,68% a 5455,46 punti, a Parigi il Cac 40 guadagna lo 0,91% a 3.964,75 punti, mentre a Milano il Ftse Mib è in rialzo dello 0,75% a 23.759 punti e il Ftse All Share dello 0,74% a 24.298 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS