Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - La borsa svizzera ha avviato le contrattazioni in ribasso, con l'indice SMI dei titoli guida che dopo le prime battute segna 6220.33 punti, in flessione dello 0,67%. Debole anche l'indice complessivo SPI, che cede lo 0,62% a quota 5485.03.
Tra le principali piazze europee Parigi ha aperto praticamente invariata con l'indice Cac 40 che segnava un lievissimo rialzo (+0,02%) a quota 3.433,19 punti. Apertura in ribasso per la Borsa di Francoforte: il primo indice Dax era in calo dello 0,56%, a 5.835,22 punti.
Stessa tendenza negativa per Londra, con l'indice Ftse 100 in calo dello 0,38% a 5.053,70 punti. Anche Milano è partita in calo, ma dopo pochi minuti di scambi il Ftse Mib è risalito dello 0,94% a 19.463 punti.
Stamane la borsa di Tokyo ha chiuso gli scambi in flessione del 2,45%, terminando la seduta sotto la quota psicologica dei 10.000 punti, ai minimi degli ultimi cinque mesi. L'indice Nikkei si è portato a 9.784,54 punti, 245,77 in meno della chiusura di ieri.
Chiusura in forte calo anche per Wall Street. Il Dow Jones ha perso ieri il 3,60% a 10.068,01 punti, il Nasdaq è arretrato del 4,11% a 2204,01 punti, mentre lo S&P 500 ha ceduto il 3,89% a 1071,61 punti.

SDA-ATS