Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura in chiaro rialzo per la borsa svizzera, dopo le ultime decisioni della Fed: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8739,09 punti, in progressione dell'1,57% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava l'1,41% a 8999,63 punti.

Il mercato prende atto con favore del rialzo dei tassi negli Usa, segnale considerato positivo riguardo allo stato dell'economia americana. Le comunicazioni della Federal Reserve diminuiscono inoltre i fattori di incertezza. A beneficiare del nuovo quadro di politica monetaria sono in particolare i titoli finanziari quali UBS (+1,93%) e Credit Suisse (+1,53%).

Il nuovo orientamento dell'istituto di Janet Yellen è stato accolto con favore sia da Wall Street (Dow Jones +1,28% a 17'749,09 punti, Nasdaq +1,52% a 5071,13 punti) che dai mercati asiatici, Tokyo in primis (Nikkei +1,60% a 19'353,56 punti)

L'avvio di seduta è stato al rialzo anche sulle altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +1,86% a 10'663,56 punti), Londra (Ftse 100 +1,59% a 6157,85 punti), Parigi (Cac 40 +2,26% a 4729,40 punti) e Milano (Ftse Mib +1,63% a 21'551 punti).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS