Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Apertura in netto rialzo per la borsa svizzera, influenzata dal piano da 750 miliardi di euro deciso in seno all'UE per aiutare i paesi della moneta unica in difficoltà: alle 09.15 l'indice dei valori guida SMI segnava 6356,86 punti (+2,44% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in crescita del 2,38% a 5617.76 punti.
Sugli scudi sono soprattutto i titoli bancari e assicurativi, particolarmente sotto pressione nelle ultime sedute, a cominciare da UBS (+5,96%), Credit Suisse (+6,74%) e Swiss Life (+4,10).
Avvio positivo anche per gli altri mercati europei. A Francoforte il Dax è in aumento dello 1,73% a 5814,41 punti, a Londra l'indice FTSE-100 avanza del 2,62% a 5123,02 punti, a Parigi il Cac 40 sale del 2,81% a 3488,01 punti, mentre a Milano l'indice Ftse Mib segna un rialzo dello 1,64% a 19.160 punti. Buone anche le chiusure dei mercati asiatici: a Tokyo il Nikkei ha guadagnato l'1,60% a 10.530.71 punti.

SDA-ATS