Tutte le notizie in breve

Apertura positiva per la borsa svizzera all'indomani del primo turno delle elezioni francesi: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8677,42 punti, in progressione dell'1,44% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava l'1,38% a 9780,11 punti.

Tutti i mercati europei prendono atto con soddisfazione del primo posto ottenuto ieri in Francia da Emmanuel Macron e delle prospettiva di una vittoria al secondo turno contro l'antieuropeista Marine Le Pen.

In forte progressione è in particolare Parigi (Cac 40 +4,10% a 5267,88 punti), ma l'effetto è riscontrabile chiaramente anche a Francoforte (Dax +2,40% a 12'338,18 punti), Londra (Ftse 100 +1,37% a 7211,78 punti) e Milano (Ftse Mib +2,34% a 20'202 punti). Anche Tokyo ha chiuso in netto rialzo (Nikkei +1,37% a 18.875,88 punti).

Sul fronte interno brillano UBS (+3,60%) Credit Suisse (+3,33%). Meno tonica invece è LafargeHolcim (+0,95%), dopo la notizia della partenza del CEO Eric Olsen.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve