Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura positiva per la borsa svizzera all'indomani del primo turno delle elezioni francesi: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8677,42 punti, in progressione dell'1,44% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava l'1,38% a 9780,11 punti.

Tutti i mercati europei prendono atto con soddisfazione del primo posto ottenuto ieri in Francia da Emmanuel Macron e delle prospettiva di una vittoria al secondo turno contro l'antieuropeista Marine Le Pen.

In forte progressione è in particolare Parigi (Cac 40 +4,10% a 5267,88 punti), ma l'effetto è riscontrabile chiaramente anche a Francoforte (Dax +2,40% a 12'338,18 punti), Londra (Ftse 100 +1,37% a 7211,78 punti) e Milano (Ftse Mib +2,34% a 20'202 punti). Anche Tokyo ha chiuso in netto rialzo (Nikkei +1,37% a 18.875,88 punti).

Sul fronte interno brillano UBS (+3,60%) Credit Suisse (+3,33%). Meno tonica invece è LafargeHolcim (+0,95%), dopo la notizia della partenza del CEO Eric Olsen.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS