Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura in rialzo per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 7851,92 punti (+0,12% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in progressione dello 0,04% a 7275,92 punti.

Il mercato è influenzato dalle buone chiusure di Wall Street (Dow Jones +0,58% a 14'539,14 punti, Nasdaq +0,43% a 3258,93 punti) e dei mercati asiatici, Tokyo in primis (Nikkei +1,45% a 12'560,95 punti), piazze a loro volta stimolate dagli ultimi buoni dati congiunturali americani.

Per gli operatori oggi è il "giorno delle streghe": quattro volte all'anno - il penultimo venerdì alla fine di ogni trimestre - scadono futures e opzioni su indici e azioni. Questo provoca un aumento degli scambi e un'elevata volatilità, che possono portare a importanti sbalzi: per esempio, come successo nelle ultime settimane, quando i mercati azionari hanno guadagnato molto terreno.

Sul fronte interno scarseggiano le notizie di rilievo. Hanno pubblicato i risultati diverse società minori.

L'avvio è stato positivo anche sulla maggior parte delle altre piazze europee: nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,19% a 8074,47 punti), Londra (Ftse-100 +0,05% a 6535,67 punti) e Milano (Ftse Mib +0,30% a 16'181 punti). In contro tendenza Parigi (Cac 40 -0,08% a 3868,52 punti).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS