Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura positiva per la borsa svizzera: alle 9.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8334,58 punti, in progressione dello 0,52% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,43% a 9102,72 punti.

L'atmosfera generale è favorevolmente influenzata dai buoni risultati di Apple nel trimestre natalizio e dal fatto che Siemens ha corretto al rialzo le previsioni sul risultato. Oggi è in programma anche una riunione della Federal Reserve: non sono però attesi cambiamenti dei tassi.

Sul fronte interno i riflettori sono puntati su Roche (+0,26%) e su Julius Bär (+5,34%), che hanno presentato i conti annuali. Parecchio mossi sono anche altri titoli, come Actelion (+2,49%) e LafargeHolcim (+2,17%).

L'avvio di seduta è stato al rialzo anche sulle altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,96% a 11'646,42 punti), Londra (Ftse 100 +0,72% a 7150,36 punti), Parigi (Cac 40 +0,79% a 4786,85 punti) e Milano (Ftse Mib +0,76% a 18'731 punti).

Wall Street ha terminato ieri in modo contrastato (Dow Jones -0,54% a 19'864,09 punti, Nasdaq +0,02% a 5614,78 punti), mentre Tokyio si è mostrata oggi più dinamica (Nikkei +0,56% a 19'148,08 punti).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS