Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura positiva per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 9178,87 punti, in progressione dello 0,23% rispetto a venerdì, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,25% a 10'473,37 punti.

Il mercato è favorito dal rafforzamento del dollaro e da fattori legati al calendario: con l'inizio del nuovo trimestre di regola nuovi capitali confluiscono infatti sul comparto azionario.

Su un fronte più globale si guarda con attenzione anche ai dati congiunturali in Giappone e Cina, nonché alle conseguenze che potrebbe avere il referendum in Catalogna.

In Svizzera sotto pressione è Evolva (-12,50%), che ha annunciato un aumento di capitale. Tutte le blue chip presentano per contro variazioni che faticano a spingersi al di là del mezzo punto percentuale.

L'avvio di seduta è stato al rialzo anche sulle altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,29% a 12'866,27punti), Londra (Ftse 100 +0,11% a 7380,87 punti), Parigi (Cac 40 +0,05% a 5332,92 punti) e Milano (Ftse Mib +0,48% a 22'696,38 punti).

Wall Street ha terminato venerdì in modo positivo (Dow Jones +0,11% a 22'405,09 punti, Nasdaq +0,66% a 6495,96 punti) e lo stesso ha fatto oggi Tokyo (Nikkei +0,22% a 20'400,78 punti).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS