Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Apertura positiva per la Borsa svizzera: alle 09.20 l'indice dei valori guida SMI segnava 6945,28 punti (+0,41% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in crescita dello 0,37% a 6105,96 punti.
Il mercato è influenzato positivamente dalla chiusura di Wall Street (Dow Jones +0,94% a 11'123,11 punti, Nasdaq +1,58% a 2504,86 punti, S&P 500 +1,11% a 1210,63 punti), spinta al rialzo dalle prospettive di ripresa dell'economia mondiale, e da quelle delle borse asiatiche (a Tokyio il Nikkei ha terminato in rialzo dello 0,61% a 11'273,79 punti) sulla scia della crescita cinese.
In Svizzera oggi figurano al centro dell'attenzione Roche (+2,03%) e Syngenta (+0,79%), dopo la pubblicazione dei rispettivi giri d'affari nei primi tre mesi dell'anno: la prima ha superato nettamente le aspettative degli analisti. Fra i bancari UBS (+0,49%) è in crescita dopo la "ribellione" degli azionisti, che ieri - a seduta borsistica già chiusa - hanno negato il discarico agli amministratori della gestione 2007. Nel mercato allargato informazioni sull'andamento degli affari sono giunte da parte di Sulzer, Tamedia, Jungfraubahn e Hügli.
Avvio positivo anche per gli altri mercati europei. A Francoforte il Dax è in aumento dello 0,13% a 6286,63 punti, a Londra l'indice FTSE-100 avanza dello 0,21% a 5808,71 punti, a Parigi il Cac 40 sale dello 0,13% a 4063,15 punti, mentre a Milano l'indice Ftse Mib segna un rialzo dello 0,24% a 23'537.

SDA-ATS