Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Inizio di settimana in ribasso per la borsa svizzera: alle 09.15 l'indice dei valori guida SMI segnava 6155,94 punti (-0,46% rispetto a venerdì), mentre il listino globale SPI era in flessione dello 0,47% a 5446,27 punti.
Il mercato è influenzato dalla chiusura fortemente negativa di Wall Street (Dow Jones -2,52% a 10'097,90 punti, Nasdaq -3,11% a 2179,05 punti S&P 500 -2,88% a 1.064,91 punti), che venerdì ha perso ulteriormente terreno dopo la fine della giornata borsistica sui mercati continentali. Pesano i timori sull'ampiezza della ripresa economica.
Avvio negativo anche per Francoforte (Dax -0,12% a 6032,84 punti), Londra (Ftse-100 -0,43% a 5136,82 punti), Parigi (Cac 40 -0,39% a 3486,43 punti) e Milano (Ftse Mib -0,76 a 20'010,06 punti).
Sul fronte interno l'attenzione è concentrata oggi, nel mercato allargato, su Georg Fischer (+1,22%) e su Kühne&Nagel (-2,30%), che hanno pubblicato i semestrali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS