Navigation

Borsa svizzera: apre in ribasso

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 agosto 2011 - 09:21
(Keystone-ATS)

Apertura negativa per la borsa svizzera: alle 09.15 l'indice dei valori guida SMI segnava 5275,86 punti (-0,92% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in flessione dello 0,80% a 4831,77 punti.

Dopo tre sedute di recupero - seguite a una fase di forte arretramento - il mercato torna a interrogarsi sulla tenuta della congiuntura mondiale ed europea. Nel secondo trimestre il prodotto interno tedesco è risultato in calo, contro le previsioni che lo davano in crescita: ora l'attenzione è puntata sul dato UE che verrà pubblicato poco prima di mezzogiorno.

Sul fronte interno scarse sono le notizie relative alle blue chip, ma in compenso una lunga serie di aziende del mercato allargato ha informato sui risultati semestrali.

In Europa avvio debole anche per Francoforte (Dax -1,02% a 5960,22 punti), Londra (Ftse 100 -0,68% a 5314,16 punti), Parigi (Cac 40 -0,73% a 3215,50 punti) e Milano (Ftse Mib -0,21% a 15'854 punti). Wall Street ha chiuso ieri in netto rialzo (Dow Jones +1,90% a 11'482,90 punti, Nasdaq +1,88% a 2555,20 punti), mentre oggi Tokyo ha terminato poco mossa (+0,23% a 9107,43 punti).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?