Navigation

Borsa svizzera: apre in ribasso

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 ottobre 2011 - 09:40
(Keystone-ATS)

Apertura negativa per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 5749,70 punti (-0,54% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in flessione dello 0,47% a 5202,75 punti.

Dopo sei sedute consecutive al rialzo, nelle quali l'SMI è salito di 300 punti, sta intervenendo una fase di consolidamento. Stando agli operatori non è da escludere anche una serie di realizzi di guadagno.

Sul fronte delle notizie aziendali, Roche (-3,25%) ha presentato un giro d'affari dopo nove mesi inferiore alle attese degli analisti. Credit Suisse (+0,43%) è invece sotto inchiesta da parte dell'organo di sorveglianza delle borsa elvetica.

In Europa avvio vicino debole anche per Francoforte (Dax -0,40% a 5969,91 punti), Londra (Ftse-100 -0,58% a 5410,16 punti), Parigi (Cac 40 -0,49% a 3112,54 punti) e Milano (Ftse Mib -0,57% a 16'410 punti).

Ieri Wall Street ha chiuso in rialzo (Dow Jones +0,90% a 11'518,85 punti, Nasdaq +0,84% a 2604,73 punti) e lo stesso ha fatto oggi Tokyo (Nikkei +0,97% a 8823,25 punti).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?