Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La borsa svizzera avvia l'ultima seduta settimanale in ribasso: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8741,09 punti (-0,36% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in flessione dello 0,35% a 8618,04 punti.

Wall Street ha terminato in netto calo (Dow Jones -1,54% a 16'945,80 punti, Nasdaq -1,94% a 4466,75 punti), sulla scia di dati congiunturali deboli. Al mercato americano si sono poi accodate anche le piazze asiatiche, Tokyo in primis (Nikkei -0,88% a 16'229 punti).

La giornata si presenta attualmente povera di impulsi. L'andamento dei corsi potrebbe essere influenzato da nuovi dati macroeconomici che saranno pubblicati nel pomeriggio negli Usa. Sul fronte interno scarseggiano le notizie di rilievo e le variazioni delle blue chip rimangono frazionali.

L'avvio di seduta è stato anemico anche per le altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax -0,10% a 9500,55 punti), Parigi (Cac 40 +0,14% a 4361,37 punti) e Milano (Ftse Mib +0,08% a 20'427,14 punti). ll dato di Londra alle 9.10 non era ancora disponibile.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS