Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura in ribasso per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 9142,22 punti (-0,12% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI era in flessione dello 0,19% a 9000,58 punti.

Il mercato è influenzato dalle deboli chiusure di Wall Street (Dow Jones -0,54% a 17'640,84 punti, Nasdaq -0,84% a 4664,71 punti) e Tokyo (Nikkei -0,64% a 17'087,71 punti), che hanno una volta ancora sofferto per il calo del prezzo del petrolio. A livello aziendale hanno per contro convinto i risultati del gigante americano dell'alluminio Alcoa.

Anche sul fronte interno è partita la stagione dei bilanci, perlomeno parziali: Geberit (-3,02%) ha visto rallentare il ritmo di crescita del fatturato, mentre Sika (+3,40%) ha superato le previsioni degli analisti.

Pure nel resto d'Europa le contrattazioni sono partite con il segno meno. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax -0,23% a 9759,57 punti), Londra (Ftse-100 -0,38% a 6476,68 punti), Parigi (Cac 40 -0,56% a 4204,77 punti) e Milano (Ftse Mib -0,54% a 18'244 punti).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS