Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Apertura negativa per la Borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 6812,42 punti (-0,48 rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,47% a 5984,34 punti.
Il mercato è negativamente influenzato dalla chiusura di Wall Street (Dow Jones -0,66% a 10.897,74 punti, Nasdaq -0,23% a 2431,16 punti, S&P 500 -0,58% a 1182,49 punti), trascinata al ribasso dagli stock elevati del petrolio e dal calo del credito al consumo. Deboli anche le borse asiatiche: in particolare Tokyo (Nikkei -1,10% a 11'168,20 punti) ha scontato l'inaspettata flessione degli ordinativi dei macchinari industriali.
Oggi è in programma la seduta dei vertici della Banca centrale europea, ma non sono previsti cambiamenti del tasso direttore. Sul fronte aziendale le notizie sono scarse.
Avvio negativo anche per gli altri mercati europei. A Francoforte il Dax è in flessione dello 0,36% a 6199,94 punti, a Londra l'indice FTSE-100 perde lo 0,37% a 5741,01 punti, a Parigi il Cac 40 cede lo 0,43% a 4009,53 punti; a Milano, infine, il Ftse Mib lascia sul terreno lo 0,49% a 23.038 punti.

SDA-ATS