Navigation

Borsa svizzera: apre piatta

L'interesse per i corsi è sempre molto elevato. KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 giugno 2020 - 09:09
(Keystone-ATS)

Apertura praticamente piatta per la borsa svizzera: alle 09.05 l'indice dei valori guida SMI segnava 10'192,94 punti, in progressione dello 0,08% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,05% a 12'557,41 punti.

Gli operatori prevedono una seduta improntata alla cautela, in attesa di conoscere - stasera - gli orientamenti della Federal Reserve. Più che in relazione ai tassi, che sono previsti fermi, l'attesa concerne il giudizio della banca centrale sulle prospettive per l'economia americana.

Sul fronte macro sempre dagli Usa sono in arrivo oggi le richieste settimanali di mutui e l'andamento dell'inflazione. In Svizzera scarseggiano le notizie di rilievo. Osservata speciale, nel mercato allargato, è Julius Bär, interessata da un nuovo procedimento della Finma.

L'avvio di seduta è stato più dinamico sulle altre piazze europee. Al momento sono disponibili i dati di Francoforte (Dax +1,03% a 12'745,36 punti), Parigi (Cac 40 +0,49% a 5119,86 punti) e Milano (Ftse Mib +0,88% a 20'104 punti).

Wall Street ha terminato ieri contrastata (Dow Jones -1,09% a 27'272,30 punti, Nasdaq +0,29% a 9953,75 punti), mentre oggi Tokyo ha chiuso poco mossa (Nikkei +0,15% a 23'124,95 punti).

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.