Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura poco mossa per la borsa svizzera: alle 09.15 l'indice dei valori guida SMI segnava 9277,15 punti, in progressione dello 0,10% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,06% a 9414,91 punti.

Gli investitori continuano a guardare con apprensione agli sviluppi in Grecia. Stando agli osservatori a seconda dell'evolversi della situazione le prossime sedute potrebbero rivelarsi assai volatili.

Sul fronte interno le variazioni dei singoli titoli sono al momento meramente frazionali, con l'unica eccezione della sempre nervosa Transocean (+1,25%), che rimbalza dopo la seduta di ieri. Nel mercato allargato gli occhi sono puntati su Aryzta (-4,84%), che ha informato sui primi nove mesi dell'esercizio 2014/2015.

Le piazze asiatiche hanno oggi chiuso in negativo, con l'eccezione di quelle cinesi. Tokyo si è rivelata poco tonica (Nikkei -0,13% a 20'543,19 punti). Wall Street ha da parte sua ieri terminato in rialzo (Dow Jones +0,16% a 18'040,37 punti, Nasdaq +0,25% a 5082,93 punti).

L'avvio di seduta è stato sostanzialmente positivo sulle altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,27% a 11'467,07 punti), Londra (Ftse 100 +0,04% a 6955,87 punti), Parigi (Cac 40 +0,52% a 5051,58 punti) e Milano (Ftse Mib +0,32% a 23'522 punti).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS