Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura poco mossa per la borsa svizzera: alle 09.10 l'indice dei valori guida SMI segnava 8760,34 punti, in flessione dello 0,02% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,12% a 8931,78 punti.

Al mercato mancano gli impulsi per assumere un orientamento più deciso. A Wall Street (Dow Jones -0,02% a 16'772,29 punti, Nasdaq -1,18% a 4724,97 punti) poco è successo dopo la fine delle contrattazioni sul vecchio continente, mentre l'Asia ha vissuto la sesta seduta consecutiva in rialzo: il Nikkei di Tokyo è salito dello 0,75% a 18'322,98 punti).

Sul fronte interno gli occhi sono puntati su Swisscom (+0,85%), dopo la multa di 186 milioni di franchi inflitta dal Tribunale amministrativo federale (TAF) per abuso di posizione dominante nel settore di internet negli anni dal 2005 al 2007.

L'avvio di giornata è stato al rialzo sulle altre piazze europee. Nel dettaglio vanno segnalate Francoforte (Dax +0,82% a 9984,32 punti), Londra (Ftse 100 +0,51% a 6357,50 punti), Parigi (Cac 40 +0,43% a 4680,85 punti) e Milano (Ftse Mib +0,17% a 22'212 punti).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS