Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Dopo aver aperto in lieve calo la Borsa svizzera si è rapidamente portata vicino alla parità: alle 09.15 l'indice dei valori guida SMI segnava 6687,30 punti (-0,01% rispetto a ieri) e il listino globale SPI era pure in perdita dello 0,01% a 5744,13 punti.
I listini non sono stati influenzati dalla chiusura in rialzo di New York (Dow Jones +0,89% a 10.374,16 punti, Nasdaq +1,01% a 2.235,90 punti, S&P 500 +0,97% a 1.105,19 punti), sulla scia dell'impegno espresso dal presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke, di tenere bassi i tassi d'interesse negli Usa: i mercati del Vecchio continente avevano infatti già tenuto conto alla vigilia di queste dichiarazioni.
A Francoforte il Dax è in diminuzione dello 0,94% a 5562,70 punti, a Londra l'indice FTSE-100 arretra dello 0,51% a 5315,87 punti, a Parigi l'indice Cac 40 scende dello 0,56% a 3594,77 punti, mentre a Milano l'indice Ftse Mib segna un ribasso dello 0,77% a 21.182 punti.
Le borse asiatiche hanno pure chiuso negative: a Tokyo il Nikkei ha lasciato sul terreno lo 0,95% a 10.101,96 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS