Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Avvio di seduta altalenante oggi per la Borsa svizzera: dopo aver oltrepassato più volte la linea di demarcazione nel corso dei primi 20 minuti, alle 9:30 l'indice SMI guadagnava lo 0,11% a 9'074,94 punti e l'SPI lo 0,08% a 10'298,54 punti.

Partenza prevalentemente piatta per le principali piazze europee: a Parigi il Cac 40 sale dello 0,06% a 5'386,79 punti, a Londra il FTSE 100 registra un +0,03% a 7'388,83 punti e a Francoforte il Dax cresce dello 0,14% a 12'728,84 punti. Un po' meglio apre Milano dove il FTSE Mib progredisce dello 0,25% a 21'536 punti.

Termine di seduta al ribasso anche per la Borsa di Tokyo, appesantita dalle notizie poco incoraggianti dei consumi nel settore retail in Usa, dopo i risultati di Macy's peggiori delle previsioni. L'indice Nikkei ha ceduto lo 0,39% a quota 19'883,90, con una perdita di 77 punti.

Sul mercato valutario lo yen è stabile sul dollaro a quota 113,70 in attesa dei dati di quest'oggi sull'inflazione Usa e le vendite al dettaglio.

Chiusura in territorio negativo ieri per la borsa di New York. L'indice Dow Jones ha perso lo 0,11% a 20'919,42 punti, il Nasdaq lo 0,22% a 6'115,964 punti e lo S&P 500 lo 0,21% a 2'394,58 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS