Navigation

Borsa svizzera: avvio in calo su timori banche

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 febbraio 2012 - 09:40
(Keystone-ATS)

Avvio negativo oggi per la borsa svizzera, dopo che Moody's ha abbassato il rating o rivisto le prospettive su 114 banche europee - tra cui UBS e Credit Suisse - appartenenti a 16 Paesi diversi. Verso le 09.30, l'indice dei titoli guida SMI cedeva lo 0,68% a 6156,04 punti. Sul mercato allargato, l'SPI arretrava dello 0,64% a 5586,71 punti. Unico titolo ricercato del listino principale è Nestlé: tutti gli altri sono in perdita.

Avvio pesante a Milano col Ftse Mib in ribasso dell'1,05% a 16.340 punti mentre il Ftse All Share cede lo 0,85% a 17.350 punti. Apertura in calo anche a Londra, con l'indice Ftse100 in flessione dello 0,96% a 5.835,94. Avvio negativo a Parigi, col Cac40 a 3.366,00 punti, in discesa dello 0,76%. Esordio al ribasso per la borsa di Francoforte, con l'indice Dax a 6.665,24 punti (-1,39%).

Al termine delle contrattazioni l'indice Nikkei alla borsa di Tokyo è sceso dello 0,24% a quota 9.238,10 punti. Ieri sera Wall Street aveva chiuso leggermente in ribasso col Dow Jones in arretramento dello 0,76% a 12.780 punti e il Nasdaq dello 0,55% a 2.915 punti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?