Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Avvio in lieve arretramento stamane per la Borsa svizzera, in attesa della decisione della Corte Costituzionale tedesca sul fondo di salvataggio europeo. Poco dopo le 09.20 il listino principale SMI segna 6489,66 punti, in calo dello 0,21%. L'indice allargato SPI è a quota 6013,40 (-0,14%).

Ieri a Wall Street dopo la chiusura delle piazze europee gli indici hanno perso un po' di terreno, hanno rilevato gli operatori. Stamane le borse asiatiche sono evolute positivamente spinte dalle aspettative di stimoli all'economia che la Cina potrebbe mettere in campo e dai provvedimenti che la Federal Reserve, la banca centrale americana, potrebbe prendere per sostenere la congiuntura.

A Wall Street il Dow Jones è salito dello 0,52% a 13.323,36 punti e il Nasdaq è avanzato dello 0,02% a 3104,53 punti. La Borsa di Tokyo stamane ha terminato gli scambi ai massimi della seduta, con il Nikkei avanzato dell'1,73% a quota 8959,96.

Avvio contrastato sulle principali piazze europee. A Milano il Ftse Mib sale dello 0,35% a 16.289 punti. Alla Borsa di Francoforte l'indice Dax guadagna lo 0,29% a 7331,58 punti e a Parigi l'indice Cac 40 cresce pure dello 0,29% a 3547,40 punti. A Londra invece l'indice Ftse 100 è partito con un calo dello 0,12% a 5785,24 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS