Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Avvio di seduta in leggero calo stamani alla Borsa svizzera dove verso le 9:30 l'indice guida SMI segnava -0,23% a 6'496.21 punti. Stessa direzione per l'indice allargato SPI che perdeva lo 0,25% a quota 5'892,76.

Le principali piazze europee sono contrastate. In apertura, a Piazza Affari il primo indice Ftse Mib segnava +0,07% a a 22.375 punti. L'indice Dax di Francoforte ha aperto in rialzo dello 0,18% a 7.177,55 punti. Alla Borsa di Parigi l'indice Cac-40 è rimasto praticamente invariato a 4.016,45 punti, contro la chiusura di ieri di 4.015,91. Infine alla Borsa di Londra l'indice Ftse-100 scende dello 0,06% a 5.971,24 punti.

Positive, ma senza convinzione, le Borse asiatiche. Gli operatori aspettano che il prezzo del petrolio si stabilizzi e attendono di avere notizie chiare sulla politica dei tassi nelle diverse aree del mondo.

In questo quadro quasi tutti i mercati hanno chiuso in crescita di poche frazioni di punto, con Shanghai che comunque è riuscita a superare la soglia psicologica dei 3000 punti. In rialzo finale di mezzo punto Hong Kong. Simile l'aumento di Tokyo, ma Sidney, dove sono quotati diversi titoli che possono anticipare l'avvio dei loro settori in Europa, ha chiuso in calo di quasi un punto.

Per quanto riguarda infine Wall Street, ieri il Dow Jones ha segnato +1,03% a 12.214,38 punti. Il Nasdaq ha migliorato dello 0,73% portandosi a 2.765,77 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS