Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Apertura in negativo oggi alla Borsa svizzera, sulla quale pesa il calo dei mercati cinesi. Verso le 9:30 l'indice dei valori guida SMI perdeva lo 0,71% a 9'316,76 punti e quello allargato SPI lo 0,68% a 9'455,13 punti.

Partenza in ribasso anche per le principali piazze europee: a Francoforte il Dax perde lo lo 0,75% a 10'834,08 punti, a Parigi il Cac 40 cede lo 0,59% a 4'941,90 punti, a Londra il FTSE 100 scende dello 0,32% a 6'505,71 punti e a Milano l'Ftse Mib è in calo dello 0,73% a 23'219 punti.

L'attenzione è rivolta oggi in particolare sul dossier greco: il Bundestag, il Parlamento tedesco, voterà infatti oggi sul nuovo programma di aiuto. Gli investitori aspettano anche indicazioni sui tassi Usa dalle minute della Fed che verranno rese note in serata.

Seduta negativa per la borsa di Tokyo: l'indice Nikkei ha terminato le contrattazioni in flessione dell'1,61% sui timori per una frenata dell'economia cinese e sull'instabilità dei listini del colosso asiatico.

Chiusura in calo ieri sera anche per Wall Street. Il Dow Jones ha perso lo 0,19% a 17'511,34 punti, il Nasdaq ha ceduto lo 0,64% a 5'059,35 punti.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS