Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Avvio ancora debole oggi per la Borsa svizzera, sulla scia delle perdite registrate dai principali mercati asiatici. Verso le 09.10, l'indice SMI dei titoli guida cedeva lo 0,46% a 8219,02 punti. L'indice completo SPI arretrava dello 0,50% a 8485,01 punti.

Tranne Givaudan e Zurich, tutti gli titoli inseriti nel listino delle blue chip sono in perdita.

Sulle altre piazze europee, a Milano l'indice Ftse Mib cedeva lo 0,11% a 19.848 punti, con Ferrari in forte contrazione (-2,34%). La Borsa di Francoforte ha aperto in flessione: l'indice Dax 40 cedeva lo 0,12% a 9.837 punti. Avvio di seduta stabile, invece, per Parigi, dove il Cac 40 guadagnava lo 0,02% a 4.334 punti. A Londra, l'indice Ftse 100 cedeva lo 0,21% a 5.899 punti.

Nuova tempesta sulle Borse di Asia e Pacifico. Shangai ha ceduto il 5,33% e Shenzhen oltre il 6%, mentre Tokyo si è salvata grazie alla chiusura festiva. Le vendite non hanno risparmiato i listini di Taiwan (-1,34%), Seul (-1,19%) e Sidney (-1,17%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS