Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Timido avvio stamani alla Borsa svizzera, dopo il calo di ieri a Wall Street e di stamani a Tokyo. Sui mercati continuano a pesare i timori sulla forza della ripresa negli Stati Uniti. Verso le 09:30 l'indice guida SMI segnava +0,44% a 6348,58 punti e quello allargato SPI +0,35% a 5585,03 punti.
Aperture contrastate sulle principali piazze europee. Londra avvia le trattative in leggero rialzo: l'indice Ftse segna un +0,12% a 5106,43 punti. Alla Borsa di Parigi il Cac 40 indica +0,11% a 3559,12 punti e a Piazza Affari il Ftse Mib guadagna lo 0,21% a 19'984 punti e il Ftse All Share lo 0,15% a 20'515 punti. Invece alla Borsa di Francoforte l'indice Dax apre in regresso dello 0,14% a 6124,14 punti.
Ieri a Wall Street l'indice Dow Jones ha perso l'1,41% scendendo a 10'152,80 punti, mentre il Nasdaq è arretrato dell'1,63% a 2117,42 punti.
Questo risultato negativo ha inciso sulla Borsa di Tokyo che ha ceduto oggi l'1,92%. L'indice Nikkei si porta a 9737,48 punti, 190,86 in meno della chiusura di ieri, quasi a ridosso dei minimi di seduta, appesantito anche dal rafforzamento dello yen sui mercati valutari.

SDA-ATS