Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Borsa svizzera ha aperto la seduta in ribasso, sulla scia dell'andamento debole in Asia, a seguito dei dati congiunturali deludenti in Cina e di realizzi di guadagno. Verso le 09.30 il listino principale SMI era a quota 7.660,45, in flessione dello 0,93%. L'indice allargato SPI segnava 7.237,90 punti (-0,86%).

Gli investitori sono in attesa di dati americani su mercato del lavoro, sperando in segnali sul momento in cui la Fed, la banca centrale americana, inizierà a dare un giro di vite alla sua politica monetaria. Ieri a Wall Street il Dow Jones ha chiuso con un calo dello 0,28% a 14.932,41 punti, il Nasdaq in lieve arretramento dello 0,03% a 3.433,40 punti.

I realizzi di guadagno si affacciano sulla Borsa di Tokyo che, dopo dopo 4 sedute di fila al rialzo, ha terminato gli scambi a -0,31%: l'indice Nikkei ha ceduto 43,18 punti, a quota 14.055,56.

Avvio negativo per Piazza Affari: l'indice Ftse Mib segnava 15229,10, in calo dello 0,95%. Avvio di seduta in deciso calo anche per la Borsa di Londra. L'indice Ftse-100 cedeva l'1% a 6.240,87 punti. Stesso andamento a Francoforte. L'indice Dax perdeva l'1,12% a 7.822,35 punti e a Parigi, dove l'indice Cac 40 era in discesa dell'1,08% a 3.702 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS