Apertura in flessione per la Borsa svizzera, malgrado le indicazioni favorevoli provenienti dalle altre piazze, sostenute da dati congiunturali europei positivi. Poco dopo le 09.20 il listino principale SMI era a quota 7.954,46, in calo dello 0,43%. L'indice allargato SPI segnava 7.542,76. punti (-0,34%).

Ieri a Wall Street il Dow Jones ha segnato un progresso dello 0,44% a 14.963,74 punti e il Nasdaq, nonostante la sospensione delle contrattazioni durata oltre tre ore per un problema tecnico, ha chiuso in rialzo dell'1,08% a quota 3.638,70. A Tokyo il Nikkei ha messo a segno un incremento del 2,21% a 13'660,55 punti.

Sulle piazze europee, a Milano l'indice Ftse Mib registra un rialzo frazionale dello 0,07% a 17.325 punti. Avvio di seduta in territorio negativo invece per la Borsa di Londra, con l'indice Ftse 100 in calo dello 0,09% a 6.440,78 punti. Lo stesso vale per l'indice Cac 40 della Borsa di Parigi, che cede lo 0,14% a 4.053,63 punti. A Francoforte l'indice Dax è stabile a 8.398,28 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.