Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - La Borsa svizzera ha avviato le contrattazioni in ribasso, sulla scia del minore dinamismo a Wall Street. Gli investitori sono prudenti in attesa di dati macroeconomici e aziendali americani che saranno diffusi nel pomeriggio, hanno rilevato gli operatori. Poco prima delle 09.30 l'indice principale SMI segnava 6763,22 punti, in calo dello 0,60%. L'indice allargato SPI era in perdita dello 0,59% a quota 5999,44.
Chiusura contrastata a Wall Street, dopo l'esito del voto procedurale in Senato sulla riforma finanziaria. Il Dow Jones è avanzato dello 0,01% a 11.205,03 punti, il Nasdaq ha perso lo 0,28% a 2522,95 punti. La Borsa di Tokyo ha terminato con il Nikkei in crescita dello 0,42% a 11.212,66 punti.
Sulle altre principali piazze europee, avvio stabile per l'indice Ftse-100 della Borsa di Londra. L'indice arretra dello 0,04% a 5751,87 punti. Apertura invariata per Francoforte: il Dax ha aperto le contrattazioni a 6332,4 punti (+0,3 punti). Avvio in calo per la Borsa di Parigi, con il Cac che cede lo 0,21% a quota 3988,87 punti, e per quella di Milano, con l'indice Ftse Mib in discesa dello 0,13% a 22.754 punti e il Ftse All Share dello 0,09% a 23.307 punti.

SDA-ATS