Navigation

Borsa svizzera: avvio in sensibile calo

La pandemia di coronavirus ha causato un vero e proprio choc sui mercati azionari del mondo intero. KEYSTONE/GERHARD RIEZLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 marzo 2020 - 09:18
(Keystone-ATS)

Avvio in forte flessione anche oggi per la Borsa svizzera, sulla scia delle incertezze per l'economia dovute alla pandemia di coronavirus: poco prima dell 09.10, l'indice SMI cedeva il 3,55% a 8317.63 punti e l'indice completo SPI il 3,89% a 10'119.74 punti.

Situazione analoga sui principali mercati del continente: a Milano, l'indice Ftse Mib cedeva il 2,5% a 15.340 punti. A Francoforte, il Dax ha aperto in flessione del 4,40% a 8.536,33 punti. Male anche Parigi, col CAC 40 in contrazione del 4,44% a 3.869,01 punti. Londra perdeva in apertura il 4,38% a 4.965 punti.

La Borsa di Tokyo ha terminato la prima seduta della settimana in netto rialzo grazie al possibile rinvio delle Olimpiadi a causa dell'espansione del coronavirus, misura meno drastica dell'ipotesi di cancellazione dei Giochi. Il Nikkei è avanzato del 2,02% a quota 16.887,78 punti. Tutte negative invece le altre Borse dell'area Asia/Pacifico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.