Navigation

Borsa svizzera: avvio incerto

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 ottobre 2012 - 09:31
(Keystone-ATS)

Apertura incerta alla Borsa svizzera. Dopo le prime battute al di sotto della parità i listini sono saliti al di sopra della linea di demarcazione. Alle 09.25 l'indice principale SMI è a quota 6788,25, in aumento dello 0,10%. L'indice allargato SPI segna 6260,70 punti (+0,12%).

Stando agli operatori, sul mercato si fanno sentire gli effetti dei deludenti bilanci trimestrali di alcune aziende americane. Inoltre dopo la chiusura delle piazze europee, Wall Street ieri ha perso terreno, in particolare per quanto riguarda il Nasdaq, trascinato al ribasso dalla scarsa performance di Google. Tale indice ha chiuso a 3072,87 punti, in calo dell'1,01%, mentre il Dow Jones è sceso dello 0,06% a 13.548,94 punti. A Tokyo il Nikkei ha invece guadagnato lo 0,22% a quota a 9002,68.

Sulle principali piazze europee, a Milano l'indice Ftse Mib perde lo 0,22% 16.150 punti. A Londra il FTSE 100 scende dello 0,15% a quota 5908,29. A Francoforte il Dax ha avviato la giornata in calo dello de 0,32% a 7413,69 punti. La Borsa di Parigi ha aperto in flessione dello 0,15% con l'indice Cac40 a 3530 punti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.