Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Borsa svizzera: avvio incerto

Apertura sotto la parità per la Borsa svizzera. Dopo alcuni minuti i listini sono passati in territorio positivo, per poi subito perdere terreno. Verso le 09.25 l'indice SMI dei titoli guida registrava 7978.58 punti, in flessione dello 0,05%. L'indice completo SPI era a quota 7559.37 (-0,03%). I timori per una riduzione degli stimoli della Fed, la banca centrale americana, sulla scia dell'inatteso calo dei sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti, hanno pesato prima a New York e poi in Asia.

Nuovi impulsi sono attesi nel pomeriggio, quando saranno comunicati i dati sul mercato immobiliare americano e l'indice di fiducia dei consumatori calcolato dall'università del Michigan.

Ieri Wall Street ha chiuso ieri in forte perdita. Il Dow Jones ha registrato una diminuzione di 225,39 punti, pari all'1,47%, e si è fermato a quota 15.112,19. Il Nasdaq è in ribasso dell'1,72% a 3606,12 punti. La Borsa di Tokyo stamane ha terminato le contrattazioni in calo, con l'indice Nikkei 225 che ha ceduto lo 0,75% a 13.650,11 punti.

Sulle principali piazze europee, Milano è partita in flessione dopo la pausa di Ferragosto. Il Ftse Mib registra una perdita dello 0,64% a 17.352 punti. Piatta invece la Borsa di Londra con l'indice Ftse 100 che cede lo 0,04% a 6481,07 punti. In calo anche Francoforte, dove l'indice Dax arretra dello 0,33% a 14.717,16 punti. Parigi ha avviato le contrattazioni stabile, con l'indice Cac 40 a 4093,30 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.