Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Prosegue il momento negativo della Borsa svizzera sui timori di ulteriore deprezzamento dell'euro dovuto ai dubbi sulla tenuta delle finanze di altri Stati europei, oltre alla Grecia. Verso le 09.10, l'indice dei titoli guida SMI perdeva lo 0,43% a 6401,13 punti. Sul mercaato allargato, l'SPI scendeva dello 0,35% a 5660,47 punti.
Avvio di seduta negativo anche per Piazza Affari a Milano. Il Ftse Mib segna un calo dello 0,59% a 19.666 punti ed il Ftse All Share dello 0,56% a 20.282 punti. A Parigi, il CAC 40 scende dello 0,94% a 3.526,87 punti. A Londra, il Ftse-100 arretra dello 0,51% a 5.235,85 punti. A Francoforte, il Dax perde lo 0,44% a 6.029,91 punti.
I timori sulla tenuta dell'euro hanno scosso la Borsa di Tokyo che, dopo una perdita vicina al 3% in scia al rafforzamento oltre le attese dello yen, ha recuperato sia pure parzialmente le perdite e ha terminato la seduta con un -2,17%. L'indice Nikkei si è portato a 10.235,76 punti, 226,75 in meno della chiusura di venerdì. L'euro ha toccato i minimi degli ultimi quattro anni contro il dollaro e dell'ultimo anno e mezzo contro lo yen.

SDA-ATS