Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Partenza in rialzo stamane per la Borsa svizzera: alle 9.30 l'SMI guadagna lo 0,17% a 6'418.35 punti, l'indice allargato SPI lo 0,14% a 5'919.46 punti.

Ciò nonostante Wall Street (Dow Jones: -0,71% a 12.878,88 punti, Nasdaq: -0,36% a 2.909,77 punti, S&P 500: -0,74% a 1.365,01 punti) ieri sera e Tokyo (Nikkei: -1,13% a 8.555,11 punti) stamattina abbiano chiuso in calo a causa della delusione per le decisioni della Banca centrale europea di ieri e in particolare per le parole del presidente Mario Draghi. Non è piaciuto soprattutto l'atteggiamento attendista e il rinvio di decisioni su misure per garantire la stabilità monetaria.

Anche le Borse europee, dopo le perdite di ieri, risalgono la china: il Ftse Mib di Milano a mezz'ora dall'avvio delle contrattazioni sale dell'1,54%, il Dax di Francoforte dello 0,88%, il Cac 40 di Parigi dello 0,52% e l'Ftse 100 di Londra dello 0,5%. In progresso dello 0,98% anche l'Ibex di Madrid, che ieri aveva chiuso a -5,16%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS