Navigation

Borsa svizzera: azzera i guadagni

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 novembre 2019 - 15:32
(Keystone-ATS)

La borsa svizzera ha praticamente azzerato i guadagni nel pomeriggio: alle 15.30 l'indice dei valori guida SMI segnava 10'512,89 punti, in progressione dello 0,06% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI saliva dello 0,07% a 12'692,79 punti.

Cominciano a farsi strada i dubbi circa effettivi passi avanti nel nel braccio di ferro commerciale fra Stati Uniti e Cina. Intanto dagli Stati Uniti sono giunti dati leggermente migliori delle previsioni relativi alla crescita economica nel secondo trimestre e alle richieste settimanali di sussidio disoccupazione.

Per quanto riguarda i singoli titoli bene orientati rimangono i bancari UBS (+0,41%) e Credit Suisse (+0,87%). In ordine sparso prendono posizione i valori più sensibili alla congiuntura come ABB (+0,77%), Adecco (-0,41%), Geberit (-0,18%), LafargeHolcim (-0,12%) e Sika (+0,28%). Nel segmento del lusso Swatch (+0,25%) si muove si un passo dietro a Richemont (+0,95%). Meno univoci si stanno invece rivelando i pesi massimi difensivi Nestlé (invariata), Novartis (+0,36%) e Roche (-0,68%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.