Navigation

Borsa svizzera: azzera le perdite

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 novembre 2019 - 14:47
(Keystone-ATS)

Dopo una mattinata in ribasso la borsa svizzera ha azzerato le perdite: alle 14.45 l'indice dei valori guida SMI segnava 10'367,35 punti, in progressione dello 0,01% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,06% a 12'518,19 punti.

In attesa dell'apertura di Wall Street, prevista in rosso, al centro dell'attenzione si mantiene Alcon (-2,55%), che ha informato sull'andamento degli affari. Hanno ridotto le perdite i bancari UBS (-0,38%) e Credit Suisse (-0,04%); anche Swatch (+0,22%) e Richemont (+0,51%), nel segmento del lusso, sono in ripresa.

Il lavoro di traino del listino è però affidato soprattutto ai pesi massimi difensivi Nestlé (+0,06%), Novartis (+0,28%) e Roche (+0,46%). Nel mercato allargato si sta mettendo in luce Evolva (+4,99%), sulla scia di un'intervista al Ceo Oliver Walker che ha parlato di una maggiore focalizzazione sulla redditività.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.