Navigation

Borsa svizzera: chiude in lieve rialzo, SMI +0,14%

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 febbraio 2012 - 17:58
(Keystone-ATS)

La Borsa svizzera ha terminato in lieve rialzo una seduta con alti e bassi. L'indice dei valori guida SMI ha chiuso a 6200,97 punti, in aumento dello 0,14%. L'indice allargato SPI è uscito dalle contrattazioni a quota 5613,33 (+0,08%).

Fra i titoli guida a Zurigo si è messo in luce Swiss Re (+2,64% a 54,40 franchi) che oggi ha pubblicato i risultati del 2011. Nonostante una serie di catastrofi naturali il numero due mondiale nel settore della riassicurazione ha più che triplicato l'utile netto, a 2,63 miliardi di dollari, decisamente più elevato delle attese. Gli analisti consultati dalla Reuters in media avevano pronosticato 1,79 miliardi di dollari. Zurich Financial ha invece segnato un leggero aumento (+0,09% a 223,80 franchi).

Fra le banche, UBS è salita dello 0,24% (a 12,78 franchi), Credit Suisse è in discesa dell'1,33% (a 24,51 franchi) e Julius Bär è cresciuta dello 0,41% (a 36,41 franchi). Contrastati anche i pesi massimi difensivi, con Nestlé invariata (55,55 franchi), Novartis in calo dello 0,10% (a 52,15 franchi) e Roche in crescita dello 0,75% (a 160,40 franchi).

Negativi i titoli più sensibili alle oscillazioni congiunturali: ABB ha subito una contrazione dello 0,53% (a 18,80 franchi), Adecco ha perso l'1,04% (a 45,71 franchi) e Holcim lo 0,34% (a 58,50 franchi). Fra i titoli del titoli del lusso, sul finale Richemont è risalita terminando con +0,55% (a 55,20 franchi) e Swatch Group ha ridotto le perdite (-0,20% a 408,50 franchi).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?