Tutte le notizie in breve

La Borsa svizzera chiude in rialzo l'ultima seduta della settimana, al termine di una giornata letargica. L'indice dei valori guida SMI ha terminato a 8'845.85 punti, in progressione dello 0,39% rispetto a ieri.

Il listino globale SPI ha guadagnato lo 0,41% a 10'096.02 punti.

Il mercato ha vissuto una giornata piuttosto piatta: i risultati elettorali in Gran Bretagna non hanno causato molte turbolenze negli scambi azionari. "Anche se le elezioni sono risultate una sconfitta per la premier britannica Theresa May, gli operatori di mercato si sentono in qualche modo sollevati. Un fattore di insicurezza in meno", ha detto un trader all'agenzia finanziaria Reuters.

Sul fronte interno, hanno chiuso in negativo Adecco (-0,07% a 73.25 franchi) e l'operatore di telecomunicazioni Swisscom (-0,13% a 458.60 franchi). Ha chiuso invariato invece il colosso dell'alimentare Nestlé (a 80.95 franchi) dopo continui passaggi sotto e sopra la linea di demarcazione. Nestlé ieri aveva accusato notevoli perdite, causate da realizzi di guadagno, secondo operatori di mercato.

A trascinare invece in alto il listino zurighese sono stati soprattutto il gigante farmaceutico Novartis (+0,38% a 78.80 franchi), il bancario UBS (+0,98% a 15.49 franchi), l'altro pilastro dell'industria farmaceutica Roche (+0,12% a 247.80 franchi), la grande banca Credit Suisse (+1,67% a 13.43 franchi), il colosso del cemento LafargeHolcim (+1,24% a 57.00 franchi), così come Zurich Insurance (+0,71% a 284.90 franchi), Lonza (+1,96% a 203.20 franchi) e ABB (+0,45% a 24.58 franchi). Riguardo a CS, un insider aveva rivelato ieri che la grande banca avrebbe intenzione di sopprimere circa 1'500 impieghi a Londra entro la fine del 2018, nell'ambito di una compressione dei costi a livello internazionale.

Completano il quadro dei 20 titoli principali i ciclici Geberit (+0,33% a 450.40 franchi), Givaudan (+0,67% a 1'966.00 franchi), SGS (+0,91% a 2'320.00 franchi), Sika (+0,88 % a 6'330.00 franchi), il bancario Julius Baer (+0,20% a 50.00 franchi), gli assicurativi Swiss Re (+0,11% a 87.25 franchi) e Swiss Life (+1,22% a 322.90 franchi), i titoli del lusso Swatch (+1,09% a 362.30 franchi) e Richemont (+0,38% a 79.30 franchi).

Nel mercato allargato sono da segnalare: il gruppo biotecnologico e farmaceutico basilese Actelion, che ha chiuso in rialzo (+0,73% a 275.00 franchi), dopo che la Commissione europea ha annunciato di aver autorizzato l'acquisizione della società da parte dell'americana Johnson & Johnson (J&J) e il gruppo agrochimico basilese Syngenta (+0,06% a 446.50 franchi), che ha rivelato stamane di voler vendere le sue attività nel settore delle sementi di barbabietole da zucchero alla società danese DLF Seeds.

A livello internazionale, è di oggi pomeriggio il dato sulle scorte all'ingrosso negli Stati Uniti in aprile, che sono calate dello 0,5%, e le vendite, scese dello 0,4%.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve