Navigation

Borsa svizzera: chiude in rialzo, SMI +0,65%

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 giugno 2012 - 18:03
(Keystone-ATS)

Giornata positiva per la Borsa svizzera, come per le altre piazze europee favorite da buoni dati macroeconomici americani. L'indice principale SMI ha terminato a 5996,53 punti, in aumento dello 0,65%. Nel corso della seduta era ritornato al di sopra della soglia dei 6000 punti. L'indice complessivo SPI ha chiuso a quota 5564,79 (+0,66%).

Oggi è stato reso noto che gli ordini di beni durevoli negli Stati Uniti in maggio sono saliti dell'1,1%. Al netto della componente trasporti l'aumento è dello 0,4%. I dati sono migliori delle attese degli analisti.

Inoltre, i contratti in corso per la vendita di abitazioni negli Stati Uniti sono aumentati del 5,9% in maggio, secondo l'Associazione nazionale degli agenti immobiliari. Gli analisti avevano previsto un lieve aumento dello 0,5%.

Anche l'annuncio dell'Eurogruppo di oggi pomeriggio sull'avvio di aiuti a Cipro insieme al Fondo monetario internazionale ha dato slancio alle borse europee.

A Zurigo Roche, che ieri sera ha annunciato la chiusura del centro di ricerca e sviluppo di Nutley, nello Stato americano del New Jersey, è in rialzo dello 0,18% (a 163,00 franchi). Il gigante basilese ha indicato che calcola di sopprimere 1000 posti di lavoro. La Novartis in crescita dell'1,05% (a 52,80 franchi), mentre la Nestlé - l'altro peso massimo difensivo - è in calo marginale (-0,09% a 55,75 franchi).

Dopo i forti ribassi di ieri, UBS (+2,13% a 11,05 franchi) ha recuperato terreno. Contenuto l'aumento del Credit Suisse (+0,65% a 17,14 franchi). Il titolo in giornata è stato negoziato a 16,69, il minimo degli ultimi 20 anni. Julius Bär ha registrato un balzo del 4,39% (a 33,75 franchi). Positiva la performance degli assicurativi, con Zurich in crescita dell'1,95% (a 208,80 franchi) e Swiss Re dell'1,73% (a 58,70 franchi).

Fra i titoli più legati ai cicli congiunturali, ABB ha registrato un incremento dell'1,21% (a 15,01 franchi), Adecco ha messo a segno un'impennata del 5,65% (a 40,57 franchi) e Holcim una crescita dello 0,80% (a 50,45 franchi). Nel settore del lusso, Richemont ha ceduto l'1,16% (a 51,00 franchi), Swatch Group è invece in aumento dello 0,65% (a 369,90 franchi).

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?