Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La borsa svizzera torna a respirare l'aria degli 8000, una quota che non raggiungeva da due settimane: l'indice dei valori guida SMI ha chiuso a 8039,18 punti (+1,30% rispetto a ieri), mentre il listino globale SPI ha guadagnato l'1,27% a 7633,14 punti.

A favorire l'ottimismo degli investitori, in una giornata povera di stimoli sul fronte macroeconomico e aziendale, sono state le speranze relative a una soluzione diplomatica della crisi siriana. I timori riguardo a un attacco americano si sono chiaramente ridotti, come testimoniano il netto calo del prezzo del petrolio e le perdite di corso delle obbligazioni statali di paesi considerati sicuri come Germania e Svizzera. Stando agli operatori il mercato rimane comunque nervoso: basterebbe poco insomma per cancellare l'attuale propensione al rischio.

In evidenza per tutta la seduta sono rimasti i titoli maggiormente dipendenti dalla congiuntura come ABB (+1,34% a 21,23 franchi), Adecco (+3,67% a 63,55 franchi), Geberit (+2,14% a 239,00 franchi) e Holcim (+3,04% a 67,85 franchi). Si è mosso bene anche il segmento del lusso, con Swatch (+1,89% a 567,50 franchi) e Richemont (+1,19% a 93,50 franchi) stimolate dagli ultimi dati economici provenienti dalla Cina.

Molto ben orientati sono risultati pure i bancari UBS (+1,91% a 19,18 franchi) e Credit Suisse (+2,72% a 28,68 franchi), mentre più cauta è apparsa Julius Bär (+0,75% a 44,43 franchi), che dall'inizio dell'anno si è comunque mostrata più performante delle due sorelle maggiori. Fra i valori assicurativi Swiss Re (+1,44% a 73,90 franchi), già protagonista ieri, è rimasta più tonica di Zurich (+0,98% a 237,80 franchi). Non hanno sfigurato nemmeno i pesi massimi difensivi Nestlé (+1,15% a 61,60 franchi), Novartis (+1,21% a 71,20 franchi) e Roche (+0,89% a 237,50 franchi).

Nel mercato allargato ha deluso il semestrale di Partners Group (-8,71% a 226,40 franchi), mentre ha convinto Vaudoise (+2,04% a 374,50 franchi). Fra i titoli di un certo rilievo va segnalata la nuova progressione di Lonza (+5,78% a 75,00 franchi), favorita dagli apprezzamenti di un broker: dalla metà della settimana scorsa la crescita del titolo è stata di oltre 10%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS