Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Chiusura leggermente positiva oggi per la Borsa svizzera. L'indice dei titoli guida SMI ha guadagnato lo 0,09% a 9'137,26 punti, quello allargato SPI lo 0,07% a 9'143,85.

Il mercato elvetico - caratterizzato da prudenza in vista delle festività pasquali - aveva iniziato la mattinata in perdita, per poi risalire nelle cifre nere dopo la pubblicazione di alcuni dati congiunturali.

L'indice Pmi manifatturiero dell'Eurozona è salito a 52,2 da 51 di febbraio, in base alla lettura finale di Markit Economics. La revisione al rialzo è da attribuire al miglioramento registrato in Italia (a 53,3 punti) e soprattutto in Germania, dove l'indice è salito a 52,8 da 51,1 di febbraio. In Francia il settore resta in contrazione (a 48,8).

A rallentare leggermente l'andamento della Borsa svizzera ci ha pensato il dato statunitense sul mercato del lavoro. Il settore privato americano ha creato 189.000 posti in marzo (gli analisti scommettevano su 235.000 posti), secondo il consueto sondaggio dell'Adp. Sotto le attese anche l'indice Ism, che misura l'andamento del settore della manifattura negli Stati Uniti, in calo in marzo a 51,5 da 52,9 del mese precedente.

Fra i titoli, bene i bancari, con UBS in crescita dello 0,82% a 18,47 franchi, Credit Suisse - miglior titolo di giornata - dell'1,41% a 26,55 e Julius Bär dello 0,47% a 48,99. Contrastati invece gli assicurativi, con Zurich Insurance in calo dello 0,55% a 327,50 franchi, e Swiss Re che sale dello 0,43% a 94,50.

Stesso discorso per i difensivi di peso: Nestlé perde lo 0,41% a 73.10 franchi, Novartis guadagna lo 0,31% a 96,45 e Roche cede lo 0,26% a 267,40. La sempre volatile Transocean sale dello 0,92% a 14,19. Bene anche Syngenta, con un +1,00% a 334,00.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS