Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Chiusura in perdita per la Borsa svizzera in seguito al "martedì nero" fatto registrare da Tokyo e alle contrattazioni in ribasso di Wall Street, dove gli investitori attendono la riunione della Fed sui tassi. Lo SMI, pur recuperando nel finale, ha fatto segnare -2,76% a 6'101.01 punti. L'indice allargato SPI è arrivato a quota 5'542.25 (-2.70%).

Sulla piazza elvetica i cali più evidenti vengono fatti registrare da Synthes (-3,84% a 120.30 franchi), Richemont (-3,74% a 49.19 franchi) e Nestlé (-3,72% a 49.20 franchi). Dopo un avvio disastroso in mattinata (-6,15%) migliora Swatch Group che conclude con -2,31% (a 368.50 franchi). Per quanto riguarda le banche, UBS scende del 2,34% a 16.67 franchi, Credit Suisse del 2,78% a 38.45 franchi e Julius Bär del 3,65% a 39.54 franchi.

Resistono meglio Novartis, Swiss Re e Actelion, che perdono comunque rispettivamente l'1,24% (a 49.33 franchi), l'1,74% (a 48.50 franchi) e l'1,79% (a 48.93 franchi). Fra i difensivi di peso Roche chiude in calo del 2,68% a 127.30 franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS