Navigation

Borsa svizzera: chiusura in rialzo, SMI +0,17%

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 dicembre 2019 - 17:54
(Keystone-ATS)

Seduta altalenante oggi per la Borsa svizzera: fin dalle prime battute e per tutta la giornata ha attraversato più volte la linea di demarcazione per terminare in crescita.

L'indice SMI dei valori guida ha guadagnato lo 0,17% a 10'575,15 punti e quello allargato SPI lo 0,15% a 12'767,23 punti.

Nonostante l'impeachment del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, Wall Street ha aperto in territorio positivo, con gli investitori che danno per scontata la sua assoluzione in Senato.

Nel pomeriggio sono intanto giunte da oltreoceano le richieste di sussidi alla disoccupazione: calate la settimana scorsa di 18'000 unità a quota 234'000, sono comunque sotto le attese degli analisti.

A livello svizzero, oggi l'attenzione era concentrata sul settore orologiero: le esportazioni in novembre hanno segnato una flessione del 3,5% su base annua. Inoltre la Comco ha deciso che ETA, filiale di Swatch, non dovrà fornire per ora prodotti a terzi: Swatch, che ritiene la decisione della Comco "incomprensibile e inaccettabile", ha perso l'1,49% a 270,20 franchi. In calo di oltre l'1% anche l'altro titolo del lusso Richemont (-1,10% a 75,35 franchi).

A sostenere il listino sono stati i pesi massimi difensivi Nestlé ha guadagnato lo 0,10% a 104,12 franchi, Novartis è progredito dello 0,62% a 92,15 franchi e Roche dell'1,04% a 307,30 franchi.

In rosso invece i bancari con UBS che ha perso lo 0,45% a 12,23 franchi e Credit Suisse lo 0,86% a 13,325 franchi. Male anche gli assicurativi: le maggiori perdite sono state registrate da Swiss Life (-1,09% a 490,90 franchi) seguita da Zurich (-0,72% a 398,40 franchi) e da Swiss Re (-0,32% a 109,00 franchi).

Tra i titoli più sensibili alla congiuntura in rialzo hanno terminato la seduta ABB (+0,17% a 23,60 franchi) e Geberit (+0,30% a 542,80 franchi. In calo invece Adecco (-0,42% a 61,58 franchi), LafargeHolcim (-0,23% a 53,16 franchi) e Sika (-0,45% a 178,95 franchi).

Swisscom, che ha annunciato oggi di aver raggiunto l'obiettivo di coprire oltre il 90% della Svizzera con la versione base del 5G, ha segnato una flessione dello 0,23% a 520,00 franchi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.