Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo un avvio in chiaro rialzo, i listini della Borsa svizzera hanno ridotto i guadagni nel corso della mattinata per poi risalire, chiudendo ai massimi di giornata. L'SMI ha terminato con un +0,65% a 8'084.65 punti, l'SPI con un +0,70% a 7'683.08 punti.

Sul mercato principale in luce Credit Suisse (+2,42% a 30 franchi), Richemont (+2,36% a 93.10 franchi) e Geberit (+2,14% a 243.50 franchi). Progressi di oltre un punto percentuale anche per Actelion (+1,73% a 64.60 franchi), SGS (+1,65% a 2'099 franchi), Swatch Group (+1,57% a 581 franchi), Julius Bär (+1,48% a 44.44 franchi), Nestlé (+1,41% a 64.80 franchi), ABB (+1,38% a 21.30 franchi) e Holcim (+1,32% a 65.25 franchi).

Mentre i titoli ciclici, del lusso e bancari sono andati generalmente bene - Adecco ha guadagnato lo 0,99% a 66 franchi, UBS lo 0,74% a 19.09 franchi - hanno pesato sul listino Roche (-0,90% a 242.10 franchi) e Novartis, negativa per praticamente tutta la giornata ma che ha infine chiuso invariata a 67.70 franchi. Unica altra azione in perdita: Syngenta (-0,39% a a 359.50 franchi).

Nell'indice allargato l'azione nominativa di Schindler è salita del 3,06% a 128 franchi e il buono di partecipazione del 4,26% a 127.30 franchi dopo che il costruttore di ascensori e scale mobili ha un nuovo programma di riacquisto di azioni per 1,06 miliardi di franchi. La finestra temporale per aderire all'offerta va da inizio novembre al 14 dello stesso mese. Questo programma comporta la sospensione di un'altra operazione simile in corso dal 3 di gennaio, da oggi fino a metà novembre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS