Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - Nel primo pomeriggio la Borsa svizzera ha ridotto le perdite, ma rimane debole in attesa della pubblicazione degli stress test sulle banche europee: poco prima delle 14:45 l'indice dei titoli guida SMI cedeva lo 0,17% a 6183.69 punti, mentre l'SPI registrava una flessione dello 0,15% a quota 5469.47 punti.
Tra le blue chip proseguono in territorio negativo sia UBS (-0,19%) che Julius Bär (-0,76%), mentre Credit Suisse - sulla scia dei dati semestrali pubblicati ieri - guadagna l'1,03%.
I valori difensivi, poco ricercati oggi, continuano a perdere terreno: Roche è in regressione dell'1,66%, Novartis dello 0,68% e Nestlé dello 0,09%. Rialzi consistenti invece per ABB (+1,32%) e Lonza (+2,47%), che approfittano dei semestrali migliori del previsto pubblicati ieri.
Sempre al di sotto della linea di demarcazione Syngenta, che lascia sul terreno lo 0,31%. Il gruppo agrochimico ha annunciato ieri un utile semestrale in calo dell'11% rispetto a un anno prima, deludendo gli analisti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS