Navigation

Borsa svizzera: di nuovo positiva

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 luglio 2011 - 15:57
(Keystone-ATS)

Andamento altalenante per la borsa svizzera, che dopo una partenza al rialzo, e una successiva caduta in territorio negativo nel corso della mattinata, si è nuovamente ripresa ad inizio pomeriggio, con l'indice SMI dei titoli guida attualmente a 6'016.12 punti (+0,83%) e l'indice complessivo SPI a quota 5'507,10 (+0,75%).

Mentre gli occhi sono puntati sul vertice dell'UE e sul secondo piano di salvataggio della Grecia, tutti i titoli dello SMI sono di segno positivo, ad eccezione di Synthes (-0,48%), Novartis (-0,49%) e ABB (-1,93%), che oggi ha annunciato utili trimestrali di 893 milioni di dollari (734 milioni di franchi), in crescita del 43% rispetto ad un anno prima, su un volume d'affari di 9,68 miliardi di dollari, in incremento del 17%.

Actelion, che ha chiuso il primo semestre con una perdita di 262 milioni di franchi, ma solo in seguito ad accantonamenti effettuati in relazione a un contenzioso giuridico negli Stati Uniti, guadagna il 2,09%, e Roche, che nella prima metà dell'anno ha realizzato un utile di 5,3 miliardi di franchi (-5%), sale leggermente dello 0,29%. Il peso massimo difensivo Nestlé segna da parte sua un incremento dello 0,68%.

Tra i bancari UBS fa un balzo del 4,11%, Credit Suisse avanza del 4,75% e Julius Bär si rafforza del 2,59%. In rialzo anche Zurich Financial che sale del 3%. Swatch Group, dopo i dati odierni sulle esportazioni orologiere (+10,1% in giugno) cresce dello 0,39%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?